Non fare la lista dei buoni propositi!

 

Ed eccoci arrivati,

sta finendo anche questo anno.

Cosa farai a Capodanno? No no no, scherzo! Non aumentiamo il tormentone delle ultime settimane! COSA FARE A CAPODANNO..Come se il resto dell’anno non ci si potesse organizzare per incontrare gli amici, come se non ci fossero altri momenti per alzare i calici, per provare una buona birra artigianale, o far decantare un buon vino.

Ma c’è dell’altro.

Anche io, per molti anni, anzi ti confesso che in realtà l’ho fatto fino all’anno scorso, ho compilato la LISTA DEI BUONI PROPOSITI PER IL NUOVO ANNO.

Non farlo, è un consiglio. La lista ti illude di avere un obiettivo, quando in realtà non stai facendo altro che procrastinare l’ovvio, rimandare a MAI qualcosa che dovresti fare oggi, o magari avresti già dovuto fare.

Io sono la prima a difendere il potere della scrittura e l’essenzialità di mettere nero su bianco un progetto, un impegno, una qualsiasi idea.

Ma la lista, quella lista, diventa una letterina da mostrare agli altri, o, ancor meno produttivo, nascondi velocemente nel tuo diario personale. Ormai l’hai scritta, sei sicuro che farai ciò che ti sei riproposto. Orgogliosamente, nella tua mente, ti vanti di quante cose hai intenzione di fare, sei fiducioso che sarà un anno migliore.

geralt_pixabay

Migliore di cosa??

Sono cose che hai intenzione di fare, ma per molte delle quali, probabilmente, non hai neppure ben capito quanto sacrificio serva, quanto impegno occorra, o quale sia l’iter da rispettare!

Esempio:

per questo nuovo anno:

  • perderò peso(Perché lo sappiamo è la prima cosa che ci auguriamo, soprattutto noi donne);

  • iscrivermi in palestra (e questo viene dopo, perché pensiamo che sia secondario alla perdita di peso!!!)

  • leggere più libri (libri a caso, nessuna categoria, nessun autore, nessuna sensazione da ricercare)

  • guadagnare di più

  • comprare una casa

  • viaggiare

  • ….

Quante di queste cose hai mai scritto?

O cos’altro? E quanto sei riuscito a fare?

La lista dei buoni proposito per l’anno nuovo è solo una scusa per procrastinare l’ovvio: voglio dire che non esiste nessuna data da calendario per il tuo cambiamento, non esiste un giorno preciso che possa segnare l’inizio di un tuo progetto, di un tuo cambiamento.

Sei solo tu a decidere che quel giorno sarà per te fondamentale: prendi un punto, uno solo. E scrivine un intero progetto, ben dettagliato, con i pro e i contro, con i costi , il tempo che occorre, le strategie migliori. Appassionati di un punto solo. Visualizzalo e realizzalo.

Uno alla volta.

Basta un passetto alla volta.

Alla fine dell’anno prossimo non ti ritroverai a scrivere di nuovo quel punto, perché ti sarai impegnato per depennarlo, e cioè per realizzarlo.

E’ (sì, non posso ancora usare il tempo passato) piuttosto frustrante anche per me, ritrovarsi a segnare lo stesso obiettivo, a volere qualcosa di fumoso e non ben definito.

Quando si decide di fare qualcosa, e quindi cambiare qualcosa, occorre conoscere quel cambiamento, capire cosa e dove arrivare. Non scrivere una lista quest’anno, concentra tutte le tue energie per un obiettivo solo. Seminalo e preditene cura.

Ti auguro e mi auguro un anno di cambiamento, di crescita interiore, di consapevolezza.

Keep calm and write

Marina

Keep calm and write

comments

Author: iovorreiscrivere

Hi!
Nero su bianco. E’ tutto qui.
Ci ho pensato tanto, ho imboccato un sacco di strade. Poi mi sono fatta coraggio e ho aperto il blog.
E’ per te che vuoi condividere.
E’ per te che ti senti inadeguato.
E’ per te che credi di non aver posto.
Insieme potremmo inventarci una strada adatta a noi.
Ti chiedo uno strumento solo: la scrittura.

Keep calm and write
Marina

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *