Il mano_scritto

Ancora qualche altro pomeriggio di lavoro e avrebbe finito l’ultimo capitolo. Si tolse i pesanti occhiali dal naso e si stiracchiò sulla sedia. Era quasi ora di cena, sentiva dalla cucina Teresa che armeggiava con le pentole.

Era soddisfatto di sé: questa volta non aveva avuto dubbi, era riuscito a mantenere l’idea originale per tutto il tempo. Si era divertito a scrivere di due giovani travellers che scoprivano il tesoro nascosto di Palm Beach. Continue reading “Il mano_scritto”

Perché di notte mi inviavo una email: il potere della scrittura

Scrivere non è niente di più di un sogno che porta consiglio”, diceva Borges. A me è letteralmente successa una cosa del genere. Scrivere è stato l’unico mezzo valido per ritrovare i giusti ritmi e tornare ad inseguire i miei sogni. Continue reading “Perché di notte mi inviavo una email: il potere della scrittura”

Let’s start. Perché nessuno è inadeguato

Non c’è stato un unico momento, un’unica ragione, un unico scopo che mi ha dato coraggio e mi ha spinta ad aprire questo blog. Ho la testa dura (lo so) e mi sono servite diverse cadute prima di capire, molte volte l’evidenza ha bussato alla mia porta, ma non ho mai aperto. Perché? Paura.

shutterstock
shutterstock

Una volta, sfogliando alcune foto, mi accorsi di quei primi segni di espressione che si distinguevano attorno agli occhi; ho cercato subito, quasi affannosamente, alcune immagini di me anni prima. La trovai: era il primo anno di università. Un’altra me, altri occhi, altro sorriso: sguardo più pulito, dritto di fronte alla macchina fotografica e sorriso ampio e felice. “Certo che ne è passata di vita”, pensai. Ma non diedi importanza alla cosa, e passò altro tempo. Continue reading “Let’s start. Perché nessuno è inadeguato”